Il Gran Paradiso, come il nome stesso suggerisce, è un vero e proprio paradiso: natura, animali, verde, biodiversità, volpi, stambecchi, aquile, cime innevate, marmotte e sentieri da esplorare come Giovani Marmotte. In ogni paradiso che si rispetti è facile avere le visioni, storditi da tanta bellezza. In questo paradiso che è il Grand Paradis (lo diciamo alla francese questa volta) le visioni sono reali: dal 20 al 25 agosto ci sarà la sedicesima edizione del Gran Paradiso International Nature Film Festival.

Quest’anno si tratta di un’edizione speciale edizione speciale dedicata alle aree protette in occasione del 90° anniversario del Parco nazionale Gran Paradiso. Le proiezioni si terranno a Cogne, Aymavilles, Rhêmes-Saint-Georges e Valsavarenche. Dieci invece i film in concorso, girati in tutte le parti del mondo, dal Parco stesso alla Finlandia, dal Pantanal all’Ucraina, dal Nicaragua alla Norvegia, dal Cile alla Germania.

“The Phantom Cat” di Christian Baumesteir, Germania, 2012, 48″, Area di conservazione del Pantanal, Brasile.

Il Festival è organizzato da Fondation Grand Paradis in collaborazione con Regione Autonoma Valle d’Aosta, Federparchi, Comune di Cogne, Parco Nazionale Gran Paradiso e i quattro comuni che ospiteranno le proiezioni del Festival. Questa speciale edizione si fregia inoltre dell’Adesione del Presidente della Repubblica e dei patrocini di WWF Italia e LIPU.

Per la Fondation l’agenzia cura l’ufficio stampa e l’attività social su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest.
Ah, dimenticavamo: la foto del banner in home è tratta dal film “Radioaktive Wölfe” del regista austriaco Klaus Feichtenberger, vincitore del XVI Trofeo Stambecco d’Oro.

“Finnland” di Oliver Goetzl, Germania, 2011, 52′ – Parchi nazionali di Oulanka, Repovesi, Salamajärvi (Finlandia).

Pin It on Pinterest